• Nadia Murad, minacce di morte da nipote arruolato nell'Isis

Nadia Murad, minacce di morte da nipote arruolato nell'Isis

Nobel per Pace 2018 per difesa donne yazide rapite da jihadisti

"Anche mio nipote è stato arruolato nell'Isis a 11 anni e gli hanno fatto il lavaggio del cervello: ho provato a parlarci, ma mi ha risposto che se avessi insistito mi avrebbe ucciso". E' questa la testimonianza shock al Forum di Doha - riporta El Mundo - di Nadia Murad, Premio Nobel per la Pace del 2018 per la sua lotta a difesa delle donne yazide rapite dai jihadisti in Iraq, come capitato a lei, e ridotte a schiave sessuali dai miliziani dello Stato islamico in Iraq.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA