Corte appello Ecuador decide su Assange

Contro misure restrittive in ambasciata a Londra

La Corte provinciale di Pichincha, in Ecuador, sta decidendo sul ricorso in appello intrapreso da Julian Assange contro il governo di Quito: lo rende noto il sito del quotidiano ecuadoriano La Hora.
    Nella richiesta, il fondatore di Wikileaks, da sei anni rifugiato nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra, chiede che siano allentate le misure restrittive impostegli negli ultimi mesi.
    La stessa azione legale era stata respinta lo scorso 29 ottobre dalla giudice di primo grado Karina Martínez.
    Secondo l'avvocato di Assange, Carlos Poveda, l'applicazione di uno specifico protocollo di soggiorno all'ambasciata dell'Ecuador a Londra violerebbe i diritti umani dell'attivista, che teme di essere deportato negli Stati Uniti dalla Gran Bretagna.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA