Russia: grave il marito di una Pussy Riot, si teme un avvelenamento

Piotr Verzilov è ricoverato in reparto di Tossicologia

   Piotr Verzilov, marito e attivista di un'esponente del gruppo anti-Putin 'Pussy Riot', è ricoverato "in gravi condizioni" nel reparto Tossicologia di un ospedale di Mosca: lo sostiene una delle ragazze della band, Veronika Nikulshina, citata dai media russi.
    Secondo la moglie, Nadia Tolokonnikova, "potrebbe essere stato avvelenato". Verzilov e tre Pussy Riot irruppero in campo travestiti da poliziotti durante la finale dei Mondiali per protestare contro le persecuzioni politiche in Russia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA