Libia: Marco-Sisi, voto entro l'anno

Colloquio tra i due, 'in linea conclusioni conferenza di Parigi'

Il presidente francese Emmanuel Macron e quello egiziano Abdel Fattah al Sisi hanno convenuto, in un colloquio telefonico, l'esigenza della "mobilitazione di tutti i soggetti in Libia" in linea con "le conclusioni della conferenza di Parigi del 29 maggio" e "la preparazione delle scadenze elettorali entro la fine dell'anno". Lo ha reso noto l'Eliseo in un comunicato in cui dà notizia del contenuto della telefonata tra i due leader.

I due presidenti si sono soffermati in particolare sugli "sforzi" messi in campo in Libia "per accompagnare il processo politico promosso dall'Onu e dal suo Inviato speciale, appoggiato dalle conclusioni della conferenza di Parigi", si legge nel comunicato dell'Eliseo. "Una dinamica che passa soprattutto dalla messa in opera del dialogo del Cairo sull'unificazione delle forze di sicurezza, la mobilitazione dell'insieme degli attori libici e la preparazione delle scadenze elettorali entro la fine dell'anno", si sottolinea. La data delle prossime elezioni libiche è un tema di frizione con l'Italia secondo cui "non può essere una potenza straniera a deciderla", come ribadito nelle scorse settimane anche dal ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi. Il governo italiano si appresta a tenere in autunno una Conferenza "inclusiva" sulla Libia con l'obiettivo di stabilizzare il Paese e avviare la transizione democratica senza una rigida scadenza elettorale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA