Talebani conquistano base militare

Dopo assedio di tre giorni, almeno 17 soldati uccisi

I talebani hanno assaltato una base militare nel nord dell'Afghanistan, uccidendo 17 soldati e ferendone una ventina. Lo ha reso noto il ministero della Difesa a Kabul. L'assalto è avvenuto ieri sera nella provincia di Faryab, dopo un assedio durato tre giorni. Secondo il capo del consiglio provinciale, Mohammad Tahir Rahmani, la base è caduta in mano ai talebani e si contano 43 tra morti e feriti nelle file dei militari. I talebani hanno riferito che 57 soldati si sono arresi, 17 sono stati catturati.
   

Il governo afgano hanno reso noto che le forze di sicurezza hanno respinto i talebani da Ghazni e adesso stanno cercando di stanarli anche nella periferia della città a 150 chilometri a sud di Kabul. Nasart Rahimi, un portavoce del Ministero dell'Interno, ha spiegato che i militari stanno battendo la città palmo a palmo a caccia degli ultimi talebani che combattono. Le operazioni, nel quinto giorno dall'offensiva talebana, si avvalgono del supporto di elicotteri. I talebani, da parte loro, hanno negato che i miliziani siano stati respinti dalla città. Il portavoce Zabihullah Mujahid ha riferito che ci sono ancora scontri sporadici in corso. In quattro giorni di combattimenti, si contano oltre 200 uccisi, di cui 100 tra le forze di sicurezze e 20 civili.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA