Vescovo Nozze reali marcia contro Trump

Veglia davanti a Casa Bianca all'insegna dell'inclusione

(ANSA) - NEW YORK, 25 MAG - Dopo aver invocato Martin Luther King alle nozze reali a Windsor, il vescovo Michael Curry, primo afroamericano a capo della Chiesa episcopale americana, è tornato a sfidare l'establishment, stavolta negli Stati Uniti.
    Curry, che al Royal Wedding di Harry e Meghan ha pronunciato un commentatissimo sermone, ha guidato una veglia di preghiera fuori dalla Casa Bianca in cui, in nome dell'inclusione di gente di tutte le razze e opinioni politiche, ha respinto le politiche dell' 'America First' di cui si fa forte il presidente Donald Trump.
    Curry ha sfilato con altre duemila persone dalla National City Chiurch alla residenza presidenziale: "Non una protesta, ma una processione", ha spiegato l'alto prelato che durante la marcia ha esortato a "amare il tuo vicino repubblicano, amare il tuo vicino democratico, il tuo vicino nero, il tuo vicino bianco, il tuo vicino Anglo e il tuo vicino Latino, il tuo vicino gay".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA