Allison Mack portava schiave del sesso a un guru

Star Smallville finita in una setta. L'ex diva tv in aula lunedì

 Traffico sessuale di giovani donne destinate al guru di una setta: e' la pesante accusa mossa all'attrice americana Allison Mack, 35 anni, nota soprattutto per aver interpretato Chloe Sullivan nella popolare serie televisiva americana legata alle avventure di Superman 'Smallville', andata in onda dal 2001 al 2011. La star è stata arrestata a New York dopo una serie di indagini, dalle quali e' emerso il suo coinvolgimento in una sorta di setta guidata da Keith Raniere, 57 anni, gia' arrestato lo scorso marzo in Messico e in seguito estradato negli Stati Uniti.

Insieme al 'santone', al momento dell'arresto, c'era anche la Mack, con la collega Nicki Clyne, a sua volta coinvolta nelle stelle indagini. Raniere e Mack si proclamano innocenti ma, se riconosciuti colpevoli, rischiano sino a 15 anni di prigione. L'attrice dovra' comparire in aula lunedi'. Tutto ruota intorno a Nxivm, una organizzazione basata nello stato di New York e fondata da Raniere con l'apparente scopo di aiutare le donne a superare momenti difficili. In realta', secondo l'accusa, sarebbe una copertura per un gruppo segreto che usava uno schema piramidale per sfruttare le adepte, sia sul piano sessuale che lavorativo. Al vertice della piramide ci sarebbero stati proprio Raniere e Mack.

Quest'ultima avrebbe creato un programma, chiamato The Source, che reclutava ragazze, in genere aspiranti attrici, che poi subivano una sorta di lavaggio del cervello e venivano ricattate in vari modi. Erano costrette a diete ferree, ipocaloriche, perche' a Raniere piacevano le donne magre, e poi venivano marchiate con le iniziali dello stesso Raniere nella zona pelvica, prima di soddisfare i desideri carnali suoi e di altri 'master'. L'ipotesi è che il guru, che si definisce "attivista, scienziato, filosofo e, soprattutto, filantropo", avesse un gruppo ruotante di 15-20 partner sessuali.

Dentro l'organizzazione il capo era noto come Vanguard ("avanguardia"). Secondo l'accusa, "Mack chiedeva direttamente o implicitamente alle sue schiave di praticare attivita' sessuali con Raniere" e "in cambio riceveva benefici finanziari ed altro". Per farle diventare magre, sempre secondo l'accusa, "faceva patire loro la fame finche' non corrispondevano all' ideale sessuale" del guru. L'indagine era stata avviata dall'Fbi in collaborazione con polizia di New York e l'ufficio del procuratore generale dello stato di New York.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA