• Video shock da Gaza, soldato spara a palestinese tra esultanze

Video shock da Gaza, soldato spara a palestinese tra esultanze

L'esercito assolve il cecchino, non chi ha girato il filmato

Il ministro della Difesa israeliano, Avigdor Lieberman - insieme ad altri ministri - ha difeso il tiratore scelto dell'esercito che in un video spara ad un dimostrante lungo il confine tra Gaza e lo Stato ebraico, ma ha condannato l'altro soldato che lo ha ripreso. "Il primo merita una lode, il secondo la corte marziale". Riferendosi all'esultanza del soldato per il colpo, Lieberman ha aggiunto: "La verità deve essere chiara. L'esercito israeliano è quello più morale al mondo ma - ha spiegato - quando sei al fronte e fronteggi situazioni tese, a volte quelle stesse tensioni le fai uscire".

Esercito giustifica il cecchino - Al termine di un'inchiesta preliminare l'esercito israeliano giustifica di fatto il comportamento di un cecchino dislocato al confine con la striscia di Gaza, in un episodio di cui ieri e' stato divulgato un filmato ripreso da un suo compagno. Nel breve filmato si vede un palestinese mentre e' colpito da un proiettile e si sentono esclamazioni di giubilo da parte di un altro militare che ha ripreso la scena: costui viene invece biasimato dall'esercito. Un comunicato del portavoce militare precisa che i fatti si sono svolti il 22 dicembre presso il valico di Kissufim, durante ''violenti disordini'' durati due ore da parte di palestinesi impegnati a lanciare sassi e a cercare di danneggiare i reticolati di confine. Dopo avvertimenti verbali, dopo il ricorso a mezzi di dispersione non letali e spari in aria, il cecchino ha infine sparato un unico colpo verso colui il quale sembrava essere l'organizzatore degli incidenti, che e' stato ferito ad una gamba. Verso il militare che ha ripreso, invece, probabilmente saranno adottate misure disciplinari.

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA