• Ex modella di Playboy, Trump mi offese con soldi per sesso

Ex modella di Playboy, Trump mi offese con soldi per sesso

Affaire negato dal tycoon, anche se a mediare l'accordo da 150 mila dollari fu il suo avvocato Michael Cohen

   Donald Trump tento' di pagare l'ex modella di Playboy Karen McDougal dopo un rapporto sessuale consensuale e con quel gesto la offese: lo ha raccontato lei stessa alla Cnn nella sua prima intervista tv dopo aver fatto causa alla American media inc, la societa' editrice del Nazional Enquirer, per aver comprato in esclusiva alla vigilia delle presidenziali, senza pubblicarla, la storia del suo affaire con Trump una decina di anni fa.    

   Affaire negato dal tycoon, anche se a mediare l'accordo da 150 mila dollari fu il suo avvocato Michael Cohen, lo stesso al centro di una vicenda analoga con protagonista la pornostar Stormy Daniels. "Dopo il rapporto intimo, tento' di pagarmi e davvero non sapevo come prenderla", ha raccontato. "Non so neppure descrivere l'espressione sulla mia faccia, deve essere stata molto triste", ha proseguito. "Non sono quel tipo di donna", fu la sua riposta.
   
   "'Oh, sei veramente speciale rispose lui", ha riferito. "Mi feri' il fatto che mi vedeva in quella luce", ha continuato. L'ex coniglietta di Playboy ha detto di essersi sentita "molto colpevole" di essere andata nel suo appartamento. Quanto a Melania, che Trump aveva sposato durante il presunto affaire, Karen ha espresso rimorso e si e' scusata: "cosa posso dire tranne che mi dispiace? Mi dispiace, non vorrei che fosse fatto a me". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA