Diplomatici russi espulsi lasciano ambasciata Londra

Spia russa; media, a bordo di tre autobus

Tre autobus con targhe diplomatiche hanno lasciato oggi l'ambasciata russa a Londra con a bordo i 23 diplomatici che sono stati espulsi dalla premier Theresa May in seguito all'attacco all'ex spia russa Serghei Skripal e sua figlia Yulia con un'agente nervino: lo riporta Sky News. I veicoli con i 23 diplomatici russi espulsi dal Regno Unito dal governo britannico in reazione al caso Skripal sono in viaggio verso l'aeroporto per partire per Mosca. La loro uscita dall'ambasciata fra saluti e qualche lacrima dei colleghi è stata mostrata dai media. La partenza era già stata annunciata per oggi, un giorno prima della scadenza e preceduta da un ricevimento dell'ambasciatore in loro onore. Per Londra sono spie non dichiarate. In settimana partiranno i 23 britannici espulsi simmetricamente dalla Russia.

Gli Stati membri sono compatti nell'esprimere solidarietà al Regno Unito, per l'attacco di Salisbury, e sono compatti anche nel loro impegno per far sì che non succeda di nuovo, e che i responsabili dell'accaduto, affrontino le conseguenze". Così il vicepresidente della Commissione europea Frans Timmermans, al termine dei lavori della riunione dei ministri degli Affari europei dei 28. "C'è una risposta di unità da parte dell'Ue, ed attorno al tavolo si è avvertito chiaramente anche il senso di urgenza". Un messaggio che, spiega Timmermans, sarà rispecchiato anche al vertice dei leader di giovedì e venerdì. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA