Somalia: presidenziali in Somaliland

Tre candidati cercano via giusta per farsi riconoscere dal mondo

Tre diversi approcci su come ottenere un riconoscimento internazionale hanno caratterizzato la campagna per le elezioni presidenziali in programma lunedì in Somaliland, lo Stato non-riconosciuto dal mondo ma formato con province settentrionali della Somalia. E' quanto emerge da dichiarazioni dei tre candidati raccolte dal sito di Voice of America (Voa) a Hargeisa, capitale della Repubblica del Somaliland che fu la Somalia Britannica durante il dominio coloniale inglese dal 1884 fino a 1960.
    I candidati sono Musa Bihi Abdi del partito di governo "Kulmiye", Faisal Ali Waraabe del partito "Per la giustizia e lo sviluppo" (Ucid), Abdirahman Mohamed Abdullahi del principale partito di opposizione, il "Waddani" (o Wadani).
    Per tenere le elezioni, le scuole pubbliche e private vengono chiuse per otto giorni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA