'Insultò Mugabe', americana arrestata

Tra altri capi accusa anche quello 'sovversione governo eletto'

Le autorità giudiziarie dello Zimbabwe hanno arrestato una donna americana di 25 anni Martha O'Donovan con l'accusa di sovvertire il governo di Harare. Un reato che prevede fino a 20 anni di carcere. Lo ha reso noto il suo avvocato precisando che la sua assistita è anche accusata di avere insultato il presidente Robert Mugabe. La donna ha definito le accuse "prove di fondamento e calunniose". O'Donovan, secondo le accuse, avrebbe postato su Twitter questo messaggio: "Siamo guidati da un uomo egoista e malato".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA