• >ANSA-BOX/ Usa: rivoluzione tra i Boy Scout, entrano le ragazze

>ANSA-BOX/ Usa: rivoluzione tra i Boy Scout, entrano le ragazze

Ma nome non cambia. Girl scout diffidò da reclutare le giovani

    WASHINGTON - Svolta storica nei Boy Scout d'America, nati nel 1910 e a lungo considerati una roccaforte del tradizionalismo: nell'International Day of the Girl l'organizzazione ha deciso all'unanimità di aprire all'ingresso delle ragazze, anche se per il momento non intende cambiare nome. Dal prossimo anno le ragazze saranno ammesse nei Cub Scout, finora riservati ai ragazzi sino ai 10 anni, con possibilità di passare da lupetto al rango più alto di Aquile, mentre dal 2019 ci sarà un programma separato per le ragazze più grandi.
    Si tratta dell'ultima svolta recente dei Boy Scout, che nel 2013 hanno accettato anche i gay dichiarati e dallo scorso gennaio i ragazzi transgender. "Ci battiamo per portare ciò che la nostra organizzazione fa meglio - sviluppare carattere e leadership tra i giovani - nel maggior numero possibile di famiglie e ragazzi mentre contribuiamo a formare la prossima generazione di leader", ha spiegato Michael Surbaugh, il capo degli Scout, sottolineando "il nuovo capitolo nella nostra storia".
    Non mancano le polemiche. La decisione arriva due mesi dopo che l'organizzazione era stata accusata dalla presidente delle Girl Scout di condurre una "campagna nascosta per reclutare le ragazze". "Chiedo formalmente che la vostra organizzazione resti concentrata su quel 90% di ragazzi americani che attualmente non partecipano ai Boy Scout", aveva scritto Kathy Hopinkah Hannan alla controparte in agosto.
    L'organizzazione afferma di avere 2,3 milioni di membri tra i 7 e i 21 anni e circa un milione di volontari negli Usa.
    In altri Paesi le organizzazioni di scout hanno già fatto entrare le ragazze e usano un nome neutro come Scouts Canada. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA