• Libia: Guardia costiera spara a trafficanti carburante

Libia: Guardia costiera spara a trafficanti carburante

Portavoce, per lanciare un messaggio a chi ce lo ruba

La Guardia costiera libica ha sparato contro una nave cisterna battente bandiera delle Comore che stava facendo traffico di "carburante" nei pressi di Tripoli e l'ha danneggiata. Lo ha segnalato il portavoce della Marina libica, l'ammiraglio Ayob Amr Ghasem sottolineando che "i guardacoste hanno attaccato la nave per lanciare un messaggio forte e chiaro ai trafficanti che rubano il carburante libico". L'episodio è avvenuto ieri mattina a due miglia dalla costa, ha precisato il portavoce in un testo inviato anche all'ANSA. 

La nave si chiama "Goeast" ed era stata individuata "da tre giorni", ha precisato il portavoce nel messaggio diffuso ieri sera. I guardacoste hanno "cercato di prendere contatto con l'equipaggio ma invano". Oltre a non rispondere ai messaggi, i marinai si sono rivolti a "trafficanti, chiedendo soccorso", afferma Ghasem aggiungendo: "a quel punto la pattuglia ha aperto fuoco" con una mitragliatrice da "30 mm colpendo le cisterne di carburante e la sala motori; la nave si è inclinata su un lato".
L'imbarcazione è di 132 metri per 20, è di "9.000 tonnellate" di stazza ed "era quasi piena al momento dell'incidente", informa ancora Ghasem aggiungendo che nazionalità e numero dell'equipaggio è ignoto. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA