Gb: nuovi dubbi su leadership May

Per media 'disastro'. Ministri la difendono ma monta ribellione

(ANSA) - LONDRA, 5 OTT - Dopo lo sfortunato, per certi versi 'maledetto', discorso di Theresa May alla conferenza dei Tories a Manchester il suo ruolo di primo ministro è sempre più in discussione. Se molti ministri e deputati hanno dato la loro solidarietà alla premier, per la tosse che l'ha flagellata durante l'intervento e l'intrusione del comico Lee Nelson, in realtà il partito si sta sempre più preparando a trovare un nuovo leader. Ci sono voci sui media di deputati ribelli che già vorrebbero farla cadere nei prossimi mesi. L'unico vero freno è rappresentato dal rischio di una eventuale elezione in cui potrebbe vincere il leader laburista Jeremy Corbyn già emerso rafforzato dal voto anticipato dello scorso giugno.
    I titoli dei giornali britannici sono tutti sul 'calvario' di Manchester: "Tosse e farfugliamenti, il 'British Dream' della May finisce in un incubo", titola il progressista Guardian. "May senza fortuna, tragica farsa al centro della scena", fa eco con uguale spietatezza il conservatore Daily Telegraph.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA