Puigdemont, vergogna per stato spagnolo

A seggio Girona, da polizia 'brutalità ingiustificata'

(ANSA) - BARCELLONA, 1 OTT - La "brutalità ingiustificata" della polizia contro gli elettori catalani è "una vergogna che accompagnerà per sempre l'immagine dello Stato spagnolo" ha detto il presidente catalano Carles Puigdemont.
    Puigdemont, che ha visitato il seggio di Girona in cui avrebbe dovuto votare ma nel quale ha fatto irruzione la polizia spagnola, sfondando le porte, ha parlato di "violenza, manganelli, proiettili di gomma, aggressioni ingiustificate, contro gente che pacificamente voleva esercitare il diritto di voto". "Oggi lo stato spagnolo ha perso molto più di quando già aveva perso. Oggi in Catalogna abbiamo vinto molto più di quello che avevano già vinto", ha detto il leader catalano, accolto da una folla di cittadini e giornalisti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA