• Catalogna, Gentiloni: 'Spero non abbia evoluzioni preoccupanti'

Catalogna, Gentiloni: 'Spero non abbia evoluzioni preoccupanti'

Maroni: 'Oggi fra peggiori pagine democrazia'

"Penso che sia una questione interna alla Spagna, spero non abbia evoluzioni preoccupanti". Così il premier Paolo Gentiloni risponde da New York dove partecipa all'Assemblea generale dell'Onu, ad una domanda sugli sviluppi della situazione spagnola. "Chiunque ha visita quel Paese, sa che è difficile qualsiasi paragone con altri contesti come quello italiano", ha aggiunto.

"Su ciò che sta avvenendo in Catalogna condivido totalmente il pensiero di Luca Zaia: è una pagina fra le peggiori per la democrazia". Così il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, sul suo profilo Facebook.

"Totale solidarietà ai 14 cittadini arrestati in Catalogna dal governo spagnolo per motivi "politici", per impedire un libero Referendum. Dieci milioni di schede elettorali sequestrate, conti correnti bloccati, militanti arrestati. Come contro la Lega in Italia, i poteri forti usano ogni mezzo per bloccare il cambiamento. Vergogna, le idee non si arrestano!". Così il segretario della Lega Matteo Salvini.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA