Juncker,Europa in quinto anno di ripresa

Il presidente della Commissione parla dello Stato dell'Unione

 "Siamo al quinto anno di crescita economica". Lo ha detto il presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker durante il discorso sullo Stato dell'Unione, rivendicando che la crescita ora è vicina a quella degli Stati Uniti, con il +2,2% per la zona Euro.
   'Unione europea ha "le porte aperte al commercio ma ci deve essere reciprocità". Lo ha detto Jean Claude Juncker durante il discorso sullo Stato dell'Unione, ricordando che il commercio è anche "esportazione delle politiche sociali" e che, sul piano pratico, "ogni miliardo di euro di esportazioni in più equivale a 14mila posti di lavoro in più".

 L'Eurozona "è più resistente agli choc di qualche anno fa", ma per il futuro il fondo Esm "deve gradualmente diventare un fondo monetario europeo" e "serve un ministro europeo dell'economia e delle finanze" per "promuovere le riforme strutturali" negli stati membri e per "coordinare tutti gli strumenti quando uno stato membro rischia la recessione o l'instabilità finanziaria". Lo ha detto Jean Claude Juncker durante il discorso sullo Stato dell'Unione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA