Nepal: 49 i morti per le inondazioni

I feriti sono 17 e 36 persone risultano disperse

Sono almeno 49 morti e 36 i dispersi a causa delle inondazioni prodotte dalle piogge battenti monsoniche che stanno flagellando da venerdì il Nepal meridionale. Lo riferisce il quotidiano Republica di Kathmandu.
    Nella sua pagina online il giornale precisa che gli smottamenti del terreno e gli straripamenti di vari fiumi hanno causato anche 17 feriti.
    Le zone che hanno registrato il maggior numero di vittime, e dove le piogge continueranno fino a sera, sono quelle di Sunsari, Rautahat, Morang, Sindhuli e Sauraha in Chitwan.
Nel Chitwan, una delle zone più visitate del Nepal per il suo parco naturale, 110 hotel sono stati inondati dai fiumi Rapti e Bhudi Rapti e almeno 600 turisti sono bloccati e attendono soccorsi. Lo ha detto al quotidiano The Himalayan Times il presidente dell'Associazione regionale degli alberghi di Sauraha, Suman Ghimire. Ed ha aggiunto che i soccorsi verranno realizzati quanto prima con l'ausilio di un gruppo di elefanti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA