Voto Gb: sfida Tory-Labour per corteggiare working class

Corbyn lancia 'new deal' sanità, May riforma diritti lavoratori

 E' ormai sfida aperta tra Conservatori e Laburisti per conquistare i voti della working class in vista delle elezioni dell'8 giugno. Come rileva la stampa del Regno Unito, il leader dell'opposizione Jeremy Corbyn promette d'intervenire per ridurre i tempi d'attesa dei pazienti negli ospedali del malconcio sistema sanitario nazionale (Nhs), mentre la premier Tory, Theresa May, replica giurando di voler dare nuovi diritti ai lavoratori, mentre si parla anche d'incremento dei salari minimi. La sfida a distanza fra i due si compie oggi in due diversi interventi: Corbyn parla a 3mila infermiere riunite in una conferenza a Liverpool proponendo un "new deal" della sanità con un mega investimento da 37 miliardi di sterline, mentre May nell'Oxfordshire lancia una riforma dei diritti dei lavoratori "senza precedenti per un governo conservatore" con interventi anche in favore degli sfruttati 'freelance' nella cosiddetta 'gig economy'.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA