• Negli Usa morti per abusi 1670 bimbi, 702mila maltrattati

Negli Usa morti per abusi 1670 bimbi, 702mila maltrattati

Caffo, Giornata contro Pedofilia evidenzia necessità risposte

E' drammatico lo scenario internazionale in tema di violenze e maltrattamenti verso i minori: i dati ufficiali del governo degli Stati Uniti indicano che circa 702.000 bambini l'anno sono vittime di violenze e maltrattamenti; nel 2015, circa 1 bambino su 10 (8,4%) è stato vittima di abusi sessuali; gli ultimi dati attualmente disponibili del Children's Bureau, riportano come nel 2015 siano morti negli USA per abusi 1.670 bambini. Tutti questi numeri si trovano all'interno del Dossier "Abuso sessuale e pedofilia.

Storie, contesti e nuove sfide" presentato oggi da Telefono Azzurro. Secondo una recente analisi del National Center for Missing and ExploitedChildren (NCMEC), nel 2016 sono 859.500 i sex offenders registrati negli USA, il 25% dei quali minorenni.

Intanto l'Interpol (2015) ha individuato ad oggi attraverso l'utilizzo dell'ICSE (International Child SexualExploitation database, operativo dal 2009) più di 6.300 minori vittime di sfruttamento sessuale ed arrestato più di 3.200 autori di reato.

"La Giornata nazionale contro la pedofilia e la pedopornografia fa emergere la necessità di risposte puntuali e dell'impegno della società civile, del mondo accademico e delle Istituzioni, delle aziende, con l'obiettivo comune di proteggere e tutelare bambini e ragazzi - ha detto il professor Ernesto Caffo, neuropsichiatra infantile e presidente di SOS Il Telefono Azzurro Onlus - un problema complesso richiede risposte multi-disciplinari. Ogni percorso di prevenzione e formazione deve avere alla base elementi e conoscenze consolidati dalla ricerca, in un'ottica di integrazione tra professioni. La nostra Associazione promuove, tramite il suo lavoro quotidiano, una cultura dell'operatività "in rete", alla luce di esperienze consolidate".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA