Francia, Macron denuncia Le Pen. Candidata Fn contestata con lanci di uova in Bretagna

'Falso e propagazione di false notizie destinate ad avere un'influenza sul voto'

Nonostante "En Marche!" sia un movimento appena nato, dovrebbe riuscire ad ottenere la maggioranza in Parlamento ai danni dei partiti tradizionali in Francia. Questo il risultato di un sondaggio Opinionway, che assegna al partito di Emmanuel Macron fra 249 e 286 seggi, contro i 200-210 della destra. Il Front National otterrebbe fra i 15 e i 25 seggi, la sinistra socialista - che ha governato negli ultimi 5 anni - fra 28 e 43, quella radicale di Jean-Luc Melenchon fra 6 e 8.

Ancora contestazioni intanto all'arrivo di Marine le Pen a Reims. La candidata del Front National è giunta a sorpresa nella cittadina dell'est della Francia insieme al suo alleato di Debout la France, Nicolas Dupont-Aignan. Come ieri in Bretagna, Marine Le Pen è stata accolta con fischi, slogan anti-Fn e il lancio di qualche uova. Protetta dal servizio d'ordine, la leader dell'estrema destra è entrata all'interno della cattedrale di Reims.

 

Anche giovedì la Le Pen è stata contestata con lanci di uova a Dol-de-Bretagne da un gruppo di manifestanti, circa una cinquantina, che le ha gridato "fuori i fascisti" o "lei non ha nulla da fare qui, signora". Le Pen era appena arrivata in Bretagna e stava uscendo dalla macchina: protetta dal servizio d'ordine, è riuscita a entrare subito nei locali dell'azienda di trasporti Guisnel dove era attesa.

E intanto Barack Obama si schiera ufficialmente con Emmanuel Macron. In un video l'ex presidente americano scende in campo con il candidato francese, di cui "ammira" la campagna elettorale. Macron fa leva sulle "speranze" della gente, "non sulle paure", aggiunge Obama, che della 'speranza, 'hope', aveva fatto uno dei suoi capisaldi in campagna elettorale. "Lo appoggio", dice. Le elezioni francesi, prosegue, sono importanti per tutto il mondo: riguardano "i valori che abbiamo a cuore".

 

Dopo il duello tv, Emmanuel Macron ha sporto denuncia per 'falso e propagazione di false notizie destinate ad avere un'influenza sul voto'. La notizia è stata resa nota dall'entourage del candidato di En Marche! a Franceinfo dopo che la Le Pen ha insinuato che Macron avesse un conto offshore alle Bahamas.

"Non ho conti alle Bahamas", ha dichiarato Macron. Ieri, durante la sfida tv, Marine Le Pen a un certo punto aveva dichiarato: "Spero che non si venga a sapere tra qualche giorno o qualche settimana che lei ha un conto offshore alle Bahamas!", in risposta al candidato di En Marche! che aveva ricordato le inchieste giudiziarie che riguardano il Front National.

"Non ho prove che Macron abbia un conto offshore alle Bahamas. Non era un'insinuazione ma una domanda, si ha ancora il diritto di farne?", ha affermato Marine Le Pen questa mattina alla tv BFM, prima che si sapesse che Macron ha sporto denuncia. Sempre stamattina inoltre lo staff di Macron ha emesso un comunicato dove si ricostruisce come la notizia, qualificata come 'fake news', fosse circolata su internet prima che iniziasse il dibattito e fosse stata ripresa da media pro-Russia.

E la procura di Parigi ha aperto un'indagine preliminare dopo che il candidato di En Marche, Emmanuel Macron, ha sporto denuncia per diffusione di notizie false in seguito alle insinuazioni di Marine Le Pen su un presunto conto occulto del candidato di En Marche alle Bahamas. L'inchiesta affidata alla BRDP riguarda "falso, uso di falso", nonché la "diffusione di notizie false per orientare il voto" presidenziale.

LO SPECIALE SULLE ELEZIONI IN FRANCIA

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA