Usa: ferito 13enne attivista nero, grave

Testimonial di spot anti-violenza, colpito da proiettile vagante

Un ragazzino afroamericano di 13 anni, Zarriel Trotter, che aveva realizzato un video contro la violenza, è stato ferito da un proiettile vagante durante una sparatoria tra gang nel West  Side di Chicago. Lo riferiscono i media Usa. Il ragazzino è stato colpito alla schiena mentre si trovava a pochi isolati da casa: trasportato in ospedale, è stato operato d'urgenza ed è in gravi condizioni.

Zarriel, per gli amici Zari, è stato l'autore di un video su YouTube girato lo scorso anno nella sua scuola di Austin dove parla contro la violenza insieme ad altri ragazzi afroamericani. Il video è stato premiato con un Advocacy Media Award.

IL VIDEO, protagonisti alcuni ragazzi afroamericani tra cui Zarriel

 

Zari potrebbe salvarsi, ma come tanti suoi coetanei è la vittima innocente di una guerra cieca tra gang. Stando alle prime informazioni diffuse dalle autorità, il 13enne non sarebbe stato il bersaglio della sparatoria, bensì vittima inconsapevole di uno scambio a fuoco che a Chicago e' cronaca quotidiana. E' stato colpito alla schiena, il proiettile ha sfiorato la spina dorsale. Si trovava a meno di un chilometro dalla sua casa e dalla sua scuola.

Vicino alla scuola di Zari è accaduto almeno due volte a distanza di pochi giorni: "Circa una settimana fa quattro uomini sono stati colpiti da armi da fuoco ad un solo isolato dalla scuola", ha raccontato al Chicago Tribune la preside Elizabeth Jamison-Dunn. La conta ufficiale delle vittime complessive è ferma a venerdì: 131 i morti per omicidio a Chicago nei primi mesi del 2016. la sparatorie sono state 605 in tutto , quasi il doppio dello stesso periodo lo scorso anno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA