Karadzic condannato a 40 anni

Per crimini guerra e genocidio

    Radovan Karadzic, ex leader politico dei serbi di Bosnia, è stato condannato a 40 anni dopo essere stato riconosciuto colpevole di 10 capi d'accusa per crimini contro l'umanità, crimini di guerra e il genocidio di Srebrenica. E' il verdetto del Tribunale penale internazionale dell'Aja (Tpi). Il tribunale lo ha assolto da uno dei due capi d'accusa per genocidio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA