Ban Ki-moon, combattere cause terrorismo

Segretario Onu in Libano, 'eliminare ingiustizie e impunità'

    Per sconfiggere "l'estremismo violento e il terrorismo" è necessario combatterne "le cause che ne sono alla radice", cercando di eliminare, tra l'altro, "le ingiustizie, le disuguaglianze e le impunità": così il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, durante una visita in Libano.
    Ban, che parlava in una conferenza stampa congiunta con il primo ministro libanese Tammam Salam, ha espresso le sue condoglianze al Libano per l'uccisione oggi di un soldato e il ferimento di altri tre nello scoppio di una bomba al passaggio della loro pattuglia nella regione di Arsal, vicino alla frontiera con la Siria, dove sono frequenti le incursioni di miliziani dell'Isis e del Fronte al Nusra. Per sconfiggere il terrorismo, ha sottolineato il segretario generale, è necessaria "unità e solidarietà" all'interno della comunità internazionale, che non deve concentrarsi solo sulla repressione del fenomeno, ma prendere di mira "le cause che ne stanno alla radice".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA