Siria: 326 civili uccisi da inizio tregua

Steinmeier, non vedo Assad come futuro presidente

Nonostante il cessate il fuoco, in Siria i civili continuano a morire. Dall'entrata in vigore della tregua, il 27 febbraio, 326 persone, di cui 73 bambini e ragazzi minorenni, sono stati uccisi nei combattimenti, secondo quanto riferisce l'Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus).
    I civili uccisi solo nelle aree interessate alla tregua sono 148, di cui 34 minorenni.
    Sulla crisi siriana è intervenuto oggi il ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier, che in un'intervista a Interfax ha detto: "Visti i 250.000 morti e i 12 milioni di profughi personalmente non riesco a immaginare Assad come una figura accettabile per tutti i gruppi della popolazione" siriana.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA