Russia, la top gun ucraina condannata a 22 anni di carcere

Kiev: siamo pronti a scambiarla con 2 russi

 La 'top gun' ucraina Nadia Savcenko è stata condannata a 22 anni di reclusione dal tribunale russo di Donetsk. Secondo la giustizia russa, la pilota 34enne avrebbe fornito da terra le coordinate per i tiri di mortaio che nel 2014 uccisero due reporter russi nel Donbass. Kiev e Occidente ritengono però che dietro le accuse vi siano motivi politici.

 Poco prima che il giudice annunciasse la pena, lei si e' messa a cantare a squarciagola una canzone popolareucraina, costringendo il magistrato a interrompere la lettura della sentenza. Il giudice monocratico, Leonid Stepanenko, oltre alla condanna a 22 anni di reclusione, ha inflitto a Savcenko una multa di 100.000 rubli (circa 1.300 euro) per aver attraversato illegalmente il confine tra Ucraina e Russia. La militare dovra' scontare la pena in regime di media sicurezza. La pubblica accusa aveva chiesto 23 anni di reclusione.

Il tribunale russo che l'ha condannata ha respinto la versione della difesa secondo cui la Savcenko sarebbe stata rapita dai separatisti del Donbass e portata in Russia. Secondo il giudice, la militare avrebbe attraversato illegalmente il confine russo-ucraino, secondo quanto riporta la Tass. 

Il governo di Kiev e' pronto a scambiare Nadia Savcenko con due russi: Ievgheni Ierofeiev e Aleksandr Aleksandrov, presunti militari russi catturati lo scorso maggio nel Donbass dalle truppe ucraine. Lo fa sapere il presidente ucraino Petro Poroshenko.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA