• Corte Ue, Stato può rimandare migranti in Paesi sicuri

Corte Ue, Stato può rimandare migranti in Paesi sicuri

A prescindere da chi sia competente per domanda d'asilo

Il regolamento Dublino III "consente agli Stati membri di inviare un richiedente protezione internazionale in un paese terzo sicuro, indipendentemente dal fatto che si tratti dello Stato membro competente per l'esame della domanda o di un altro Stato membro". Lo ha stabilito oggi la Corte di giustizia Ue esaminando d'urgenza il caso di un migrante pakistano richiedente asilo fermato in Repubblica ceca e rimandato in Ungheria, Paese di primo ingresso in Ue, che a sua volta ha deciso di rimandarlo in Serbia da cui era arrivato.

Tusk, su intesa Ankara più cauto che ottimista - Sull'intesa Ue-Turchia "sono cautamente ottimista, ma francamente, più cauto che ottimista", così il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk. "Solo se lavoriamo tutti assieme in modo coordinato e restiamo calmi, raggiungeremo il successo", avverte a poche ore dall'inizio del vertice dei leader dei 28. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA