Mo: Obama punta riavviare negoziati pace

Wsj: ipotesi risoluzione consiglio sicurezza Onu per compromesso

Barack Obama vorrebbe lasciare la presidenza riavviando i negoziati di pace in Medio Oriente, dopo il successo dell'accordo sul nucleare iraniano e il disgelo con Cuba. La Casa Bianca sta lavorando ad un piano che comprende anche l'ipotesi di una risoluzione del Consiglio di sicurezza dell'Onu che inviti israeliani e palestinesi ad un compromesso sulle questioni chiave, rivela il Wall Street Journal citando alti dirigenti americani. Altre opzioni per rilanciare i negoziati sono un discorso presidenziale e una dichiarazione comune del Quartetto sul Medio Oriente, il gruppo di mediatori che include Usa, Onu, Ue e Russia. Un'indiscrezione che arriva all'indomani della notizia del fallito incontro alla Casa Bianca tra Obama e Netanyahu e nel giorno della visita del vice presidente Joe Biden in Israele e nei territori palestinesi. Le fonti del giornale precisano che finora non è stata presa alcuna decisione e che Obama sta esaminando varie possibilità. Non è stato deciso neanche il 'timing' della mossa.

Intanto, una nuova ondata di attacchi palestinesi ha colpito oggi Israele, causando la morte di un turista americano a Jaffa. Gli attacchi sono stati quattro: due a Gerusalemme, di cui uno a colpi di fucile contro agenti israeliani; uno a Petach Tikva con un ortodosso ferito a coltellate, e infine l'ultimo a Jaffa e il lungomare di Tel Aviv con una vittima - il turista Usa - e almeno 10 feriti. Quattro gli assalitori palestinesi uccisi dalla reazione delle forze di sicurezza. Lo Shin Bet - la sicurezza interna - sta analizzando come ipotesi se gli attacchi di oggi abbiano dietro una strategia, visto l'arrivo di Biden nella regione. Non ultimo anche per il fatto che l'incontro tra il vicepresidente Usa e Peres è avvenuto a poca distanza dall'attentato di Jaffa.


   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA