Liberati centinaia ostaggi Boko Haram

Tra loro molte ragazzine addestrate per diventare kamikaze

Diverse centinaia di ostaggi in mano ai fondamentalisti islamici nigeriani di Boko Haram sono stati liberati durante un'operazione condotta dall'esercito del Camerun insieme alle truppe della Nigeria per riprendere il controllo di Kumshe, una cittadina al confine tra i due paesi africani.
    Il generale Jacob Kodji, comandante dei soldati camerunensi, ha detto in un'intervista telefonica che tra i prigionieri c'erano diverse ragazzine addestrate per diventare kamikaze.
    Nel raid - ha riferito ancora il generale - sono rimasti uccisi almeno 100 combattenti del gruppo estremista islamico, mentre sono tre i soldati del Camerun morti. E' dal dicembre dello scorso anno che Camerun e Nigeria compiono sforzi militari congiunti per cercare di annientare di Boko Haram.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA