Obama lancia 'cyberguerra' contro Isis

Priorita' e' fermare attivita' reclutamento sui social media

    Gli Usa hanno lanciato una 'cyberguerra' senza precedenti contro l'Isis in Iraq e in Siria, per minare l'attività dei militanti islamici su internet.
    L'obiettivo principale e' quello di impedire l'uso dei social media come mezzo di reclutamento di 'foreign fighter'.
    A riportarlo alcuni media americani, all'indomani di un incontro alla Casa Bianca con i rappresentanti della Silicon Valley e di Hollywood. L'offensiva guidata dal Pentagono e' partita da Fort Meade, in Maryland, scelto dal segretario alla difesa Ash Carter come quartier generale per le operazioni di 'cyberwar'. Gli 'attacchi' in rete serviranno anche ad impedire operazioni finanziarie online da parte dei vertici dell'Isis.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA