Morto Peter Mondavi, pioniere vino Napa Valley

Figlio migranti dalle Marche, mise California su mappa enologi

Addio a Peter Mondavi, il pioniere del vino della Napa Valley, l'uomo che ha messo la California sulla mappa dell'enologia. Mondavi, figlio di emigranti italiani e fratello a lungo rivale, di Robert Mondavi, aveva 101 anni.
    La saga dei Mondavi ha le radici sulle morbide colline della valle del vino della California: quando nel 1943 Peter e suo fratello Robert convinsero il padre Cesare, emigrato da Sassoferrato nelle Marche, a comprare i vigneti impiantati dall'immigrante prussiano Charles Krug, la Napa Valley era nota soprattutto per il suo vino in boccioni a buon mercato. "Vin ordinaries", lo definiva Peter che rivoluzionò l'industria usando la fermentazione a freddo per i bianchi e fu anche il primo a importare botti di quercia dalla Francia per l'invecchiamento e a piantare pinot noir e chardonnay.
    I due fratelli negli anni Cinquanta e Sessanta trasformarono Charles Krug in una delle cantine più note d'America.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA