Superjet F-22 Usa atterrati a sud di Seul

Prova forza contro minacce nucleari e missilistiche di Pyongyang. Anche la Cina installa missili sulle isole per autodifesa

I quattro superjet F-22 stealth Usa attesi in Corea del Sud hanno raggiunto il Paese mercoledì, in una prova di forza contro Pyongyang e i suoi piani nucleari e missilistici, atterrando come da programma presso la base di Osan. All'indomani del monito della presidente sudcoreana Park Geun-hye, secondo cui il Nord rischia il collasso in caso di insistenza sulle "ambizioni militari", i caccia americani sono stati dispiegati nella base strategica a sud di Seul, in via provvisoria. Al momento, infatti, non è ancora chiara la durata della missione.

Missili installati, invece, nelle isole contese nel mar Cinese meridionale. Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi ha detto che l'installazione è "solo per limitata e necessaria autodifesa, la Cina ha realizzato strutture su isole e barriera corallina dove è stato dislocato personale cinese, in linea con autodifesa e autotutela che la Cina è autorizzata a perseguire sotto le leggi internazionali": così Wang dopo un incontro con l'omologo australiano Julie Bishop.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA