1986, Sharansky passava dal Ponte delle Spie

Anniversario ricordato oggi dalla figlia

Trenta anni fa il dissidente ebreo russo Anatoly (Natan) Sharansky varcava da uomo libero a Berlino il Ponte delle Spie, al termine di una prigionia di otto anni un Gulag sovietico. Subito avrebbe proseguito per Tel Aviv dove lo attendevano il premier israeliano Shimon Peres e il ministro degli esteri Yitzhak Shamir. L'anniversario e' stato ricordato oggi dalla figlia, con un intervento sul Times of Israel.

Sharansky - che e' adesso alla guida della Agenzia Ebraica - resta anche oggi un punto di riferimento per quanti nel mondo lottano contro regime totalitari.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA