• Mattarella alla Casa Bianca, Obama ringrazia Italia su ruolo a Mosul

Mattarella alla Casa Bianca, Obama ringrazia Italia su ruolo a Mosul

Tra Washington e Roma "i legami non potrebbero essere più stretti ed è straordinaria la collaborazione"

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è alla Casa Bianca per il suo primo incontro con il Presidente americano Barack Obama. Il Capo dello Stato è accompagnato dal ministro degli Esteri Paolo Gentiloni. Per l'amministrazione Usa è presente il vice Il presidente americano Barack Obama ha ringraziato l'Italia per l'importante impegno a protezione della diga di Mosul in Iraq.

"Ho ringraziato tantissimo l'Italia per il contributo notevole per l'addestramento dei militari in Iraq e per il ruolo importante che svolgerà a protezione della diga di Mosul che è di estrema importanza per il popolo iracheno", ha detto Obama al termine dell'incontro con il presidente Sergio Mattarella alla Casa Bianca.

Il presidente americano, Barack Obama, ha affrontato col capo dello Stato Sergio Mattarella il ruolo che l'Italia può svolgere nella lotta all'Isis in Siria e Iraq, in particolare "il ruolo fondamentale" che il nostro Paese svolgerà nel rafforzare la zona di Mosul, nel nord dell'Iraq. Lo riferisce la Casa Bianca.

Tra Washington e Roma "i legami non potrebbero essere più stretti ed è straordinaria la collaborazione che abbiamo su una vasta gamma di problemi nel mondo". Lo ha sottolineato il presidente americano, Barack Obama in dichiarazioni alla stampa al termine di un colloquio di oltre un'ora alla Casa Bianca con il presidente Sergio Mattarella.

"La stretta collaborazione transatlantica ci consente oggi e ci consentirà di fronteggiare sfide nuove e di sconfiggere i nemici della pace e dei diritti umani". Lo ha detto il Presidente Sergio Mattarella al termine dell'incontro con il Presidente americano Barack Obama nello studio ovale della Casa Bianca.

"Per la Libia, attraverso l'alleanza transatlantica, la nostra collaborazione è decisiva affinché la comunità internazionale risolva i drammatici problemi sul tappeto ripristinando stabilità e sicurezza". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, parlando dalla Casa Bianca dove ha avuto un lungo incontro con il presidente Barack Obama nel quale sono state esaminate tutte le principali aree di crisi, dalla Siria all'Afghanistan, dall'Iraq alla Libia.

"Abbiamo parlato a lungo del problema dei profughi e dei migranti che ha un impatto terribile sull'Europa e sull'Italia in particolare. Per gli Usa questo non è un problema solo dell'Europa ma un problema globale che mette sotto pressione gli Usa e il rapporto transatlantico". Lo ha detto il presidente americano Barack Obama dopo un incontro con il presidente Sergio Mattarella sottolineando che serve "una collaborazione Europa-Nato per smantellare le reti di traffico di esseri umani".

Il presidente Sergio Mattarella ha invitato Barack Obama in Italia e la visita, compatibilmente con gli impegni del presidente americano, si spera sia realizzata entro l'anno. Lo hanno riferito fonti italiane al termine del lungo colloquio alla Casa Bianca tra Obama e Mattarella. Il presidente americano ha spiegato che l'Italia è una delle sue destinazioni preferite.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA