Giornalista belga molestata in diretta a Colonia - VIDEO

Palpeggiata da due uomini, un 17enne si presenta in commissariato

Palpeggiata e derisa da due uomini mentre stava facendo il suo lavoro di cronista davanti ad una telecamera durante il Carnevale di Colonia. Una brutta avventura capitata, nella città dove la notte di Capodanno centinaia di donne sono state molestate, alla giornalista della nota tv belga Rtbf Esmeralda Labye.

 

Il video mostra la reporter che nel bel mezzo di una diretta viene assalita alle spalle prima da un solo uomo. Costui, visibilmente alticcio e con una lattina di birra in mano, comincia a fare gesti osceni e a mimare un atto sessuale dietro la povera Esmeralda che tenta di proseguire la diretta. A un certo punto arriva un altro molestatore e i due insieme le mettono le mani addosso. Un'esperienza scioccante per la giornalista che ha deciso di raccontarla in un articolo pubblicato oggi sul sito di Rtbf. "Appena ho cominciato la diretta due o tre uomini si sono piazzati alle mie spalle e hanno cercato di attirare l'attenzione. Non li ho visti perché ero concentrata sul mio lavoro", scrive Esmeralda condannando "gli uomini squallidi e codardi" che l'hanno "molestata". "Ho sentito un bacio sul collo", prosegue la giornalista "e poi una voce maschile che diceva 'Vuoi venire a letto con me? E le sue mani sulle mie spalle".

Quando la reporter si è accorta anche dei gesti osceni ha deciso di interrompere la diretta. "Mi sono sforzata di continuare a guardare in camera ancora per qualche minuto così da permettere allo studio di chiudere il collegamento come si deve", spiega. Ma è proprio allora che uno dei molestatori le ha palpeggiato il seno. "In quel preciso momento ho perso la calma, mi sono girata e ho detto loro in inglese: 'Non lo fate mai più, non mi toccate!' Sembravano non aver capito perché fossi così arrabbiata, ma se ne sono andati", racconta.

Esmeralda e il suo cameraman sono andati a sporgere denuncia alla polizia subito dopo i fatti. Ignota per il momento la nazionalità dei due molestatori. Secondo il quotidiano belga Le Soir, un ragazzo di 17 anni si è presentato oggi in commissariato accompagnato dalla madre e ha confessato di essere uno dei due uomini del video ma ha negato che i suoi gesti avessero un intento sessuale.

"Dobbiamo fare il nostro lavoro, ma sta diventando sempre più difficile, siamo sempre più spesso l'obiettivo di questo tipo di uomini, anche perché siamo di fronte ad una telecamera", sostiene la giornalista. Il direttore di Rtbf, che ha deciso di non mandare in onda il video dell'aggressione perché "umiliante" per Esmeralda, è convinto che non ci sia alcun legame tra l'aggressione e le molestie di Capodanno o quelle che durante questo Carnevale 'blindato' dalla polizia hanno visto vittima almeno altre due donne.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA