Danimarca: sì norme su prelievo migranti

81 voti a favore, 27 contrari e un astenuto in Parlamento

Il Parlamento danese ha approvato le controverse norme sui richiedenti asilo, compresa la proposta di privarli di denaro e oggetti di valore oltre 1.300 euro "per contribuire alle spese di mantenimento e alloggio". La legge è stata approvata con 81 voti a favore, 27 contrari e un astenuto.

Tra le altre misure che hanno scatenato la polemica a livello internazionale, anche il periodo di tre anni necessario prima di poter procedere alle riunificazioni familiari.

La decisione "mi trova assolutamente contrario. Ci sono persone che scappano da guerre e persecuzioni rischiando di morire e tu che fai, gli levi l'orologio e i quattro soldi che hanno? E' incomprensibile e inaccettabile", ha commentato al programma 'Mattino 5' - su Canale 5 - il ministro dell'Interno Angelino Alfano.

Alfano ha quindi sottolineato che "noi attualmente non siamo il Paese più in difficoltà, altri hanno una situazione peggiore della nostra. Il punto - ha aggiunto - è che bisogna fare i rimpatri, i migranti irregolari devono essere rimpatriati".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA