Naufragio al largo Turchia, 12 morti

Altre 4 persone salvate, in corso ricerche di possibili dispersi

In caso di "minaccia sistemica e persistente" alle frontiere esterne di Schengen, la Commissione Ue può proporre al Consiglio l'attivazione dell'articolo 26 del codice, che prevede la possibilità di introdurre controlli alle frontiere interne fino a due anni. Così il portavoce della Commissione Ue. A dicembre Bruxelles non aveva escluso la possibilità di farvi ricorso in futuro e secondo fonti Ue la questione si riproporrà al summit di febbraio. A maggio, la Germania - e a seguire altri Paesi - esaurirà il periodo massimo per i controlli consentito dagli articoli 23 e 25. Intanto almeno 12 persone, tra cui 3 bambini, sono morte in un naufragio avvenuto stamani nel mar Egeo al largo della costa turca di Smirne. Lo riferiscono media locali, secondo cui 4 migranti sono stati salvati. Sono ancora in corso le ricerche di eventuali altri dispersi, visto che non è chiaro quante fossero le persone a bordo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA