Egitto: 8 poliziotti uccisi nel Sinai

Attacco terroristico a un posto di blocco ad Arish

Almeno otto poliziotti egiziani sono stati uccisi nel nord del Sinai in un attacco rivendicato dall'Isis.  Un gruppo di fuoco ha sparato contro un posto di blocco in una piazza di Al Arish. Gli uccisi sono tre poliziotti di leva, un tenente colonnello, due capitani, un caporale e un'altro agente di leva nel polizia che in Egitto è militarizzata. Le forze dell'ordine stanno setacciando la regione a caccia dei terroristi. Lo riferisce un comunicato del ministero dell'Interno citato dall'agenzia Mena. Nella strategica penisola al confine con Israele e delimitata dal Canale di Suez opera il "Welayet Sinai", un gruppo terroristico islamico affiliato dal novembre 2014 all'Isis. Con attentati e attacchi, gli ex "Ansar Beit el-Maqdes" hanno causato centinaia di morti e l'Egitto risponde uccidendo terroristi in gran numero (un centinaio solo in queste prime tre settimane dell'anno).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA