Scontri confine Gaza, palestinese ucciso

Dieci dimostranti feriti. Esercito Israele, lanciavano oggetti

Due palestinesi di 19 e 26 anni sono rimasti uccisi in scontri con l'esercito israeliano al confine tra la Striscia di Gaza e Israele. Lo riferiscono media palestinesi che citano fonti mediche di Gaza secondo cui almeno altri 10 dimostranti sono stati feriti. Decine di palestinesi si sono avvicinati alla barriera di protezione, ha detto l'esercito israeliano, inclusi alcuni che hanno lanciato oggetti ai soldati e hanno tentato di attraversare la frontiera. L'agenzia Maan, che cita dati dell'Agenzia Onu per il Coordinamento per gli affari umanitari, ha reso noto che dall'inizio di ottobre dello scorso anno sono almeno 23 i palestinesi morti in scontri con l'esercito israeliano lungo la barriera difensiva. Le dimostrazioni dei palestinesi della Striscia - spesso con il tentativo di varcare il confine penetrando in Israele - hanno avuto inizio nello stesso periodo in solidarietà - ha aggiunto la Maan - con i palestinesi della Cisgiordania e Gerusalemme est. I fatti di oggi avvengono a 2 giorni di distanza da un attacco aereo dell'aviazione israeliana contro una "cellula del terrore" palestinese che si apprestava a deporre ordigni esplosivi lungo la linea di demarcazione all'estremità nord di Gaza per "colpire soldati". In quell'occasione fonti locali e media palestinesi riferirono di un morto e 3 feriti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA