Erdogan, Assad ha ucciso 400.000 persone

Presidente turco accusa leader siriano, "ha agito senza pietà"

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan accusa il presidente siriano Bashar al Assad di aver ucciso "400.000 persone", "senza pietà". Erdogan ha poi affermato che alcuni Paesi "gettano benzina sul fuoco" sostenendo i combattenti curdo-siriani, che Ankara bolla come terroristi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA