Onu, al via corsa per dopo Ban: 'Ora una donna'

Invito a candidati a farsi avanti, selezione inizia entro luglio

(di Valeria Robecco)

L'Onu dà il calcio d'inizio alla gara per la scelta del prossimo segretario generale e lo fa con una lettera in cui invita per la prima volta i candidati a scendere in campo per ricoprire il ruolo di diplomatico piu' importante del mondo. Il processo di selezione del successore di Ban Ki-moon, il cui mandato scade il 31 dicembre del 2016, avra' inizio entro la fine di luglio.

La scelta del leader delle Nazioni Unite e' stata per decenni di competenza dei cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza Onu - Gran Bretagna, Cina, Francia, Russia e Stati Uniti - in un processo a porte chiuse. Nel tentativo di una maggiore trasparenza, pero', l'Assemblea Generale nel mese di settembre ha approvato una risoluzione che per la prima volta nella storia dell'organizzazione internazionale ha chiesto ai candidati di presentare i loro curriculum.

Alcuni dei criteri di scelta sono elencati in una lettera firmata dall'ambasciatrice americana Samantha Power, presidente di turno del Consiglio di Sicurezza, e da Mogens Lykketoft, presidente dell'Assemblea Generale. "I candidati - si legge - devono avere una provata leadership e capacità manageriali, vasta esperienza nelle relazioni internazionali, capacita' di comunicazione e conoscenza di diverse lingue". Infine, si precisa che sono invitate a scendere in campo "le donne, così come gli uomini". Da piu' parti, infatti, si ritiene sia giunto il momento per un segretario generale 'rosa'.

Tra le papabili ci sono l'ex primo ministro neozelandese Helen Clark, che ora dirige il Programma di sviluppo dell'Onu, e il presidente cileno Michelle Bachelet. Ma anche Irina Bokova, capo dell'Unesco, e Kristalina Georgieva, vice presidente della Commissione europea, entrambe bulgare. La Russia, infatti, sta facendo parecchie pressioni perche' la scelta sia diretta su un candidato dell'Europa dell'Est, l'unica regione che non e' ancora stata rappresentata dalla massima carica del Palazzo di Vetro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA