Iraq, Turchia viola norme internazionali

Dopo dispiegamento truppe Ankara in regione Mosul

Il dispiegamento delle truppe turche nella regione di Mosul, in nord Iraq, sotto il controllo dell'Isis giugno 2014, è una "violazione delle norme internazionali, delle leggi e della sovranità nazionale dell'Iraq". Lo ha detto il presidente Fuad Massum. Il governo di Baghdad aveva già chiesto ad Ankara di "ritirare immediatamente" i soldati. Fonti turche sostengono che la presenza delle loro truppe sia stata avallata dal presidente della regione del Kurdistan iracheno Massud Barzani.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA