Mali, l'altro fronte della guerra alla Francia

Nel 2013 il presidente maliano Traoré‚ chiede l'intervento della Francia contro i ribelli jihadisti

La guerra in Mali scoppia dopo il colpo di Stato del 2012.  

Il 9 gennaio 2013 il presidente maliano Dioncounda Traoré‚ in un discorso alla nazione, ha comunicato di aver chiesto e ottenuto un intervento aereo della Francia  contro i ribelli jihadisti che occupano il nord del Paese.

Il presidente francese François Hollande da via alla "Opération Serval" in Mali.

A seguito dei raid aerei portati dall'aviazione francese, la capitale Bamako è stata riconquistata dal governo di Traoré in un solo giorno ma le tensioni si sono acuite sempre di piu'.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA