• Migranti, migliaia in attesa al confine tra Serbia e Croazia

Migranti, migliaia in attesa al confine tra Serbia e Croazia

Ammassati sotto la pioggia fredda e nel fango. Autorità croate aprono il confine a intermittenza

Oltre 3.500 migranti e profughi della rotta balcanica sono in attesa di passare in Croazia al valico di frontiera con la Serbia di Berkasovo-Bapska. Anche oggi le autorità croate, ha riferito la tv pubblica serba, aprono e chiudono il confine a intermittenza facendo passare piccolo gruppi di 50-100 persone, che a bordo di autobus vengono condotti al centro di accoglienza di Opatovac. Le condizioni meteo restano proibitive, con disagi enormi a causa del freddo, della pioggia e del fango. Tanti I bambini e le donne, molte incinte, che necessitano di tutto, in primo luogo cibo, acqua, vestiario invernale, coperte.

In Slovenia a fuoco tende a confine Croazia
Gruppi di migranti e profughi ammassati al confine fra Croazia e Slovenia hanno dato fuoco oggi ad alcune tende nelle quali hanno passato la notte in attesa di poter attraversare la frontiera e poter proseguire il cammino verso Austria e Germania. Il parlamento sloveno ha formalmente approvato oggi la legge che consente all'esercito di affiancare le forze di polizia nella sorveglianza delle frontiere

Altro fonte, la Turchia: almeno 50 mila nuovi profughi siriani sono attesi nelle prossime ore come conseguenza dei raid russi e dell'offensiva militare del regime di Bashar al Assad nella regione settentrionale di Aleppo

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA