• Autobomba a Tripoli vicino edificio Eni, l'Isis rivendica

Autobomba a Tripoli vicino edificio Eni, l'Isis rivendica

Eni, "non ci sono stati ne' feriti ne' danni"

Testimoni oculari a Tripoli hanno riferito ad un sito di informazione locale, Alwasat, di aver assistito all'esplosione di un'autobomba in prossimità degli edifici che ospitano la compagnia Eni. Lo Stato Islamico a Tripoli ha rivendicato. "I soldati del Califfato hanno colpito uno dei foyer degli apostati nel quartiere al-Dhahra" a Tripoli, hanno postato i jihadisti su Twitter, secondo il sito del quotidiano Libya Herald.

"Non ci sono stati né feriti né danni rilevanti agli uffici", ha riferito portavoce di Eni a seguito dell'esplosione. Ieri la compagnia ha annunciato il ritrovamento di un grosso giacimento di gas in Egitto.

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA