Mosca a Kiev, stop gas senza pre-pagamenti entro sabato

Putin, taglio gas Kiev a est Ucraina puzza di genocidio . Le forze armate ucraine sostengono di non poter ancora iniziare il ritiro delle armi pesanti

Le forniture di gas russo a Kiev cesseranno se Naftogas non completera' entro questa settimana i prepagamenti per il mese di marzo: lo ha detto in tv Serghiei Kuprianov, portavoce del colosso russo Gazprom. Lo ha ribadito anche Dmitri Peskov, portavoce del Cremlino.

La cifra "pagata in anticipo dalla parte ucraina basterà per le forniture di gas per 3-4 giorni" e se non arriveranno altri pagamenti "Gazprom sospenderà le forniture". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin precisando che "è chiaro che questo può rappresentare una minaccia al transito" del metano russo "verso l'Europa". Putin ha comunque espresso la speranza che "non si arrivera' a tali misure estreme e che le forniture" di metano "non saranno interrotte, ma questo - ha precisato - non dipende solo da noi ma anche" dall'Ucraina. Ieri l'ad di Gazprom, Alexiei Miller, ha affermato che a Kiev "restano solo 219 milioni di metri cubi di gas prepagato". Ieri Putin aveva detto che la decisione del governo ucraino di tagliare le forniture di gas alle zone occupate dai separatisti "puzza un po' di genocidio". ''in quella zona vivono circa quattro milioni di persone, potete immaginare che tutta questa gente restera' senza forniture di gas durante la stagione invernale?"

Kiev, da oggi inizio ritiro armi pesanti Da oggi Kiev comincia a ritirare le sue armi pesanti dalla linea del fronte, "esclusivamente con il monitoraggio dell'Osce": lo ha annunciato lo stato maggiore ucraino. La notizia e' stata confermata anche dai ribelli. L'esercito iniziera' ad arretrare le armi calibro 100 mm

Kiev pone "condizioni irrealistiche" per il ritiro delle armi pesanti, previsto dagli accordi di Misnk: lo sostiene il ministro degli esteri russo, Serghiei Lavrov. Il capo della diplomazia di Mosca ha accusato Usa e Ue di "sostenere completamente il punto di vista delle autorita' di
Kiev, le quali hanno dichiarato che cominceranno il ritiro delle armi pesanti solo ci sara' un periodo di calma di uno o due giorni senza un singolo colpo''. ''Tutti capiscono che le tregue e i cessate il fuoco ideali non esistono'', ha aggiunto.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA