• I Nobel per la Pace a Roma, Dalai Lama: "Papa Francesco? A volte sono fonte di guai"

I Nobel per la Pace a Roma, Dalai Lama: "Papa Francesco? A volte sono fonte di guai"

A Roma il summit dei Nobel per la Pace. Dalai Lama: la pace può arrivare solo dalla "comprensione reciproca"

"Io incontro tante persone, sono positivo e gioviale ma per qualcuno posso essere fonte di guai. E' comprensibile, non c'è problema, mi è capitato tante volte". Così il Dalai Lama ha risposto ad una domanda sul mancato incontro con Papa Francesco alla conferenza stampa conclusiva al summit mondiale dei premi Nobel.

È gremita l'Aula Giulio Cesare del Campidoglio dove sono in corso i lavori dell'ultima giornata del quattordicesimo summit dei Nobel per la Pace 'Peace. Living it! In honour of Nelson Mandela'. Nell'Aula, solitamente adibita alle riunioni della assemblea capitolina, si stanno susseguendo gli interventi dei Nobel presenti.

Dalai Lama: sostengo la protesta degli studenti a Hong Kong

La pace può arrivare solo dalla "comprensione reciproca" e dall'assunzione di ognuno "della responsabilità morale di costruire un mondo felice", ha aggiunto il Dalai Lama chiudendo il summit. "Usate la vostra professione per fornire" un contributo alla pace e al futuro dell'umanità", è stato l'appello del Dalai Lama. "Bisogna sviluppare un senso di responsabilità universale, ogni giorno, per 24 ore al giorno, senza troppe aspettative", ha insistito la guida spirituale sottolineando come tutti dobbiamo lavorare" non pensando al bene per "la nostra vita" ma al futuro dell'umanità".

Nella capitale anche proteste contro il Dalai Lama FOTO

Marino: orgoglio inviare da Roma messaggio di pace. "Siamo giunti al termine di giornate intense, in cui si sono discussi temi fondamentali con icone di pace, libertà e giustizia. Roma è veramente orgogliosa di aver ospitato un incontro che invia un messaggio di pace". Così il sindaco di Roma Ignazio Marino.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA