Libia, due attivisti decapitati a Derna da Isis

Sarebbero sostenitori dell'ex generale Haftar

Due giovani di 19 e 21 anni, attivisti per i diritti umani, sono stati decapitati a Derna, nell'est della Libia, dove i jihadisti hanno giurato fedeltà all'Isis e imposto la sharia. Lo riferiscono media locali. I due sarebbero sostenitori dell'ex generale Khalifa Haftar che combatte i gruppi estremisti a fianco dell'esercito regolare.
   Le due vittime sono Mohammed Battu e Siraj Qath, rapiti il 6 novembre scorso. I loro corpi sono stati trovati oggi dai residenti di Derna. La città è sotto il controllo del Consiglio della gioventù islamica che ha istituito un tribunale islamico e già compiuto esecuzioni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA