Mo, Barghuti incita alla terza intifada. Abu Mazen accusa Hamas

Giovane palestinese ucciso in scontri a Nablus. Forte tensione in Cisgiordania dopo gli attentati in cui sono rimasti uccisi un soldato e una ragazza israeliani

Celebrazioni di massa a Ramallah per l'anniversario della morte di Abu Ammar, al secolo Yasser Arafat, il leader palestinese scomparso dieci anni fa, in circostanze ancora non chiare, all'ospedale parigino di Clamart. La ricorrenza ha coinvolto tutti gli strati della società: quello della cultura, dell'istruzione e del mondo del lavoro. Alla Saint George School di Ramallah, come nella maggior parte degli istituti della Cisgiordania, la figura del leader palestinese è stata ricordata con un'assemblea ad hoc e con la proiezione di un documentario sulla sua vita. "Non c'è un intento ideologico - ha detto Richard Zananeidi, il direttore di Saint George - ma la volontà di raccontare chi era Yasser Arafat e cosa ha fatto per il popolo palestinese: qualcosa che possa unire tutti, a discapito delle ideologie, qualcosa di cui andare orgogliosi". E sono stati in molti gli studenti a richiamare alla memoria quell'11 novembre di 10 anni fa, quando mori' il rais.

In una lettera dal carcere israeliano dove sconta l'ergastolo, il dirigente di al-Fatah Marwan Barghuti afferma che ''la resistenza armata contro l' occupazione è l' eredità di Yasser Arafat''. Barghuti polemizza con i dirigenti dell'Anp: "cessino la cooperazione di sicurezza con Israele perchè rafforza l' occupazione israeliana''

Giovane palestinese ucciso a Nablus Un giovane palestinese, Mohammed Mohammed Imad Jawabra 21 anni, è morto per le ferite dopo essere stato colpito dall'esercito israeliano in scontri nei pressi nel campo profughi di Aroub a nord di Hebron. Lo scrive l'agenzia Maan. Il ragazzo - ha spiegato la Maan - e' stato colpito al petto

Forte tensione in Cisgiordania, dopo che ieri un membro della Jihad islamica ha pugnalato a morte una donna ebrea nella zona di Betlemme. Automezzi israeliani sono stati colpiti da saassaiole e in un caso un automobilista ha sparato in aria per mettersi in salvo. Nella zona di Nablus una trentina di veicoli palestinesi sono stati danneggiati, presumibilmente da coloni della zona. Centinaia di militari israeliani della Brigata Golani sono stati dislocati lungo le principali arterie per garantire l'ordine. Nel frattempo si sono svolti i funerali di Dalia Lemkus, la donna di 26 anni assassinata ieri. Presente il presidente della Knesset Yoel Edelstein. La Jihad islamica ha ieri rivendicato la paternità dell'attentato e ha fatto appello ai suoi militanti a condurre nuovi attacchi contro gli israeliani. Messaggi di tono analogo sono giunti anche da Hamas.

Mogherini, 'Molto preoccupata per escalation violenza'
"Sono molto triste e preoccupata per l'escalation della violenza in Medio Oriente". Lo ha detto Federica Mogherini a Berlino, commentando gli sviluppi della situazione mediorientale e sottolineando l'importanza di una soluzione politica.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA